Per molto tempo è stato il dolce più diffuso nelle case della montagna reggiana. Facile da preparare con le mandorle e le nocciole di stagione, il croccante appartiene ai cibi poveri della tradizione montanara ma era utilizzato nell’Alto Medioevo come dono alla sposa al pranzo nuziale da parte delle donne del paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment